Tu sei qui

TRATTAMENTO VISO CON IPERCROMIE

Phitogenesi CROM (Trattamento Cabina Viso Intensivo Inestetismi delle Ipercromie)

All'interno della Linea Viso PHITOGENESI l'indirizzo "CROM" è rivolto al contrasto degli inestetismi del viso causati dalle ipercromie sia localizzate che diffuse, nonché nelle condizioni di pelle "alonata" e non-uniforme dal punto di vista della "tonalità-luminosità" complessiva in cui si presenta il viso. Il trattamento cabina si svolge in 6 fasi operative.

PHITOGENESI CROM è volutamente "aggressivo" dal punto di vista dei dosaggi degli attivi cosmetologici inseriti nei vari prodotti che lo compongono; tale "aggressività" è predisposta per affrontare in modo funzionale uno degli inestetismi viso più complessi e difficili da trattare, cioè le Ipercromie (macchie scure) del viso. In funzione di tale aggressività PHITOGENESI CROM si propone come un trattamento importante, dai risultati spesso Ottimi, anche se comunque direttamente legati alla "profondità" cutanea in cui si è posizionato il pigmento melaninico che dà origine superficialmente alla macchia cutanea.

Al fine di valutare la potenzialità di Phitogenesi CROM forniamo di seguito una serie di indicazioni sulle opportunità cosmetologiche che il trattamento fornisce; normalmente …:

* Più la macchia si presenta come "alone-distribuito-diffuso", migliori e più che probabili sono i risultati finali ottenibili.

* Più la macchia è "concentrata" e ben "delineata-marcata-nei suoi bordi", più può essere lungo e complesso raggiungere un risultato ottimale e apprezzabile.

* Se la macchia è posizionata a livello cutaneo/epidermico è probabile ottenere ottimi e veloci risultati.

* Se la macchia è posizionata a livello cutaneo/dermico è probabile ottenere risultati non completi,e/o avere la necessità di allungare il numero di sedute necessarie al raggiungimento di un buon risultato.

* Spesso ottimi sono i risultati sulle macchie da sole, da lampade, e da destrutturazioni dovute a trattamenti epilatori.

* Sulle macchie da Cloasma Gravidico il risultato dipende molto da quanto tempo è passato da quando si è presentato/stabilizzato l'inestetismo (più questo tipo di macchie è recente … più è facile ottenere ottimi risultati …; più invece esse sono "datate" … più diventano complesse e "lunghe" da trattare).

* Le macchie senili sono normalmente "difficili" da affrontare; và però evidenziato che in questi casi ri-uniformando "luminosità e tessitura" della trama cutanea del viso … anche se non si risolvono completamente le macchie … si ottiene comunque un ottimo e spesso molto apprezzato aspetto estetico.

* Buoni risultati si ottengono sulle macchie che nascono su pelli, secche, anelastiche, sottili e che presentano una condizione della struttura dell'epidermide particolarmente destrutturata e "vuota"dal punto di vista della sua normale componente idro-elastica.

Il Protocollo Cabina prevede:

1. Detersione del viso con lozione su base idrolitica

2. Applicazione in Posa per "n" minuti (variabili a seconda delle condizioni del soggetto trattato) di un Fango-Fluido-Acido molto importante sia ai fini "Osmotici" di profondità, che "Leviganti" dello strato corneo superficiale e medio.

3. Assorbimento di un Siero emolliente con attivi dalle proprietà ristrutturanti dell'elasticità, nonché schiarenti e dinaminizzanti.

4. Applicazione in Posa-Breve di un siero-emulsione particolarmente attivo che induce una particolare (e forte) sensazione sulla pelle. Tale fase può essere identificata come un "Pre-Maschera" che fissa in profondità un dosaggio concentratodi sinergiche sostanze specifiche per le Ipercromie-Viso (in questa fase si agisce con attivi leviganti, chelanti, schiarenti, purificanti, inibenti, dinaminizzanti, emollienti)

5. Applicazione in Posa di una Maschera Cremosa con attivi specifici un una struttura/texture morbida, emolliente e "luminosante". Durante questa fase si completa l'assorbimento e si creano le condizioni "termico-cutanee" atte a far sì che le varie sostanze attive di fase in fase applicate vengano "ritenute" ed agiscano nelle profondità cutanee necessariea rendere efficace l'applicazione.

6. Si applica una crema emolliente, molto idratante, non untuosa, e con specifici filtri solari. 

* L'efficacia del trattamento si nota comunque sin dalle primissime sedute.

* Phitogenesi CROM si svolge su tutto il viso; il protocollo cabina prevede come intervenire in modo "selettivo" sull'ipercromia, senza però trascurare il resto del viso.

* Su soggetti con ipercromie complesse e resistenti, al fine di non "promettere" risultati poi non raggiungibili, è consigliabile (e deontologicamente corretto) svolgere brevi "blocchi" di cicli-cabina (ad esempio di 4 applicazioni), e decidere di volta in volta se ripeterli assieme al soggetto trattato; ciò in funzione del "livello di avanzamento" del risultato ottenuto, e di quello che oggettivamente, all'anamnesi, appare ancora migliorabile.

* In questo inestetismo, quando si svolge il trattamento in cabina, è sempre molto importante abbinarvi un proseguimento domiciliare adeguato. * Al fine di comprendere se Phitogenesi CROM può essere adatto alle propri esigenze professionali, si invita a leggere con attenzione la casistica sopra indicata.

* Phitogenesi CROM (essendo anche un ottimo elasticizzante) costituisce SEMPRE un OTTIMO trattamento cabina anche per quei soggetti che necessitano di applicazioni "Anti-Age" e presentano assieme alle rugosità anche una situazione complessiva di pelle opaca e dicromica, anche se non necessariamente "macchiata".

 
 
 
Costo Trattamento: 
€ 70.00
Categoria Trattamento: 
Viso
Indietro Prenota
 
Trattamenti



Scopri »
Prenota appuntamento



Clicca »
Cosmetici



Scopri »